I capisaldi della collezione

All'origine della formazione del catalogo della Biblioteca, al momento della fondazione dell'Istituto alla fine del XIX secolo, fu l'aspirazione a raccogliere la letteratura sull'arte e sulla cultura italiana e in particolare - mirando alla maggior completezza bibliografica possibile - su Firenze all'epoca del Rinascimento. Con estrema dedizione e attenzione furono quindi acquisite fonti storiche, letteratura sulla topografia, monografie degli artisti e cataloghi di esposizioni. Tuttavia, già molto presto la prospettiva tematica fu ampliata, sia in un'ottica geografica che temporale, ben oltre Firenze e il Rinascimento. Tale trasformazione fu accompagnata dal completo ammodernamento, nel 1912, del sistema di collocazione, che è ancora oggi in gran parte valido.

Attualmente il catalogo abbraccia la storia dell'arte e della cultura europea con particolare focus sull'Italia, dalla tarda antichità fino al presente, concentrandosi sempre più sulle questioni della contestualizzazione dell'arte italiana a livello interculturale, internazionale, intercontinentale e interdisciplinare, poiché sono ormai molto sfumati i confini con le discipline correlate come storia, filosofia e estetica, storia della letteratura, storia della religione, storia sociale e della scienza, ma anche con campi del sapere come l'urbanistica, la teoria dei media, il cultural heritage o la museologia. In questo contesto, la formazione di un catalogo adeguato rappresenta una vera e propria sfida, che la Biblioteca affronta da un lato attraverso le acquisizioni, e dall'altro ampliando le possibilità di accesso ai media elettronici.

Una menzione particolare meritano le collezioni di fonti storiche scritte, raccolte scrupolosamente da molti anni, tra cui si contano tutte le edizioni filologicamente rilevanti delle Vite vasariane, degli scritti originali sul Futurismo, della letteratura topografica sull'Italia centrale e settentrionale, nonché monografie e cataloghi espositivi sugli artisti italiani inclusi i contemporanei. Con attenzione ai programmi di ricerca dell'Istituto, vengono inoltre ampliati con estrema cura i segmenti dell''Arte e storia dell'arte dello spazio mediterraneo' e della "Teoria e storia della fotografia".

Fotocopie

Per effettuare copie analogiche o digitali gli utenti della Biblioteca hanno a disposizione gli appositi apparecchi.

Newsletter

La nostra newsletter vi informa gratuitamente su eventi, annunci, mostre e nuove pubblicazioni del Kunsthistorisches Institut in Florenz.

Potrete riceverla gratuitamente, inserendo i vostri dati nei campi:

*Campo obbligatorio

Trattamento dei dati personali

La newsletter viene inviata tramite MailChimp, che memorizza il vostro indirizzo e-mail e il vostro nome per l'invio della newsletter.

Dopo aver compilato il modulo riceverete una cosiddetta e-mail "double opt-in" in cui verrà chiesto di confermare la registrazione. È possibile annullare l’abbonamento alla newsletter in qualsiasi momento (cosiddetto opt-out). In ogni newsletter o nell’e-mail double opt-in troverete un link per la cancellazione.

Informazioni dettagliate sulla procedura di invio e sulle possibilità di revoca sono contenute nella nostra privacy policy.