Tavola rotonda

Zeitschrift für Ideengeschichte.
A Journal

Roundtable in due parti con Stephan Schlak (Caporedattore, Zeitschrift für Ideengeschichte), Daniel Schönpflug (Redattore "Konzept und Kritik") e Barbara Stollberg-Rilinger (Rettrice, Wissenschaftskolleg zu Berlin), per il Kunsthistorisches Institut in Florenz parteciperanno Hannah Baader, Davide Ferri, Hana Gründler e Gerhard Wolf

La Zeitschrift für Ideengeschichte (Rivista di storia delle idee) indaga la natura mutevole delle idee, siano esse filosofiche, religiose, politiche o letterarie. In contributi inediti, esperti provenienti da tutte le scienze umane tracciano le origini, le metamorfosi, ma anche l'invecchiamento delle idee. Facendo questo, alcune idee apparentemente nuove possono rivelarsi vecchie; e, al contrario, si riscoprono idee che sono cadute nell'oblio. Come forum per la ricerca e la riflessione, la rivista si impegna nello scambio interdisciplinare tra tutte le scienze umane che pensano e argomentano storicamente. Mentre le fonti della rivista possono trovarsi negli archivi, il presente è il suo obiettivo intellettuale. La rivista traccia percorsi di trasmissione tra il passato e il tempo presente e pone domande all'archivio che ci riguardano come persone che vivono nel XXI secolo.

Il numero attuale della Zeitschrift für Ideengeschichte (XVI/2, estate 2022) è dedicato a “Der Ligurische Komplex” (Il complesso ligure), come lo definì Gottfried Benn (1886-1956). Lo fantasticava sulla sua stessa scrivania – senza essere mai stato in Liguria. Per i curatori del volume, invece, il “complesso” significa dare uno sguardo molto reale alle infrastrutture, alla geopolitica, agli spazi sociali, all'ecologia, alla lingua, alle immagini, affrontando anche la storia catastrofica di questa regione, dando spazio alla “bellezza complicata” che Italo Calvino o Eugenio Montale hanno esplorato in letteratura o Fabrizio De André ha cantato in dialetto genovese. Tale “complesso” comprende fotografare, dipingere o scrivere poesie, costruire e creare giardini, percepire e modellare il paesaggio: la Liguria, fragile entità politica e spazio di transito per secoli, con la ripida costa della Riviera di Levante e la più ‘morbida’ Riviera di Ponente, con un entroterra di montagne e valli strette di difficile accesso. La Liguria e la Riviera costituiscono – in un incessante “rammendare” tra verticalità e dimensioni orizzontali – una propria estetica tra terra e mare, che può espandersi o condensarsi in spazi di fantasia.

Nella prima parte della tavola rotonda sarà presentata la rivista Zeitschrift für Ideengeschichte, co-curata dal KHI dal 2019. Nella seconda parte sarà presentato il numero attuale (Der ligurische Komplex, a cura di Hannah Baader e Gerhard Wolf, estate 2022).

Avviso

Questo evento viene documentato fotograficamente e/o attraverso riprese video. Qualora non dovesse essere d’accordo con l’utilizzo di immagini in cui potrebbe essere riconoscibile,  da parte del Kunsthistorisches Institut in Florenz a scopo di documentazione degli eventi e di pubbliche relazioni (p.e. social media) la preghiamo gentilmente di comunicarcelo.

12 maggio 2022, ore 17:00

This event will take place in a hybrid format.

Venue
Palazzo Grifoni Budini Gattai
Via dei Servi 51
50122 Firenze, Italia

If you wish to attend in person (limited spaces), please contact KHI-Presse@khi.fi.it

To participate online please register in advance via Zoom:
 https://zoom.us/meeting/register/tJcvdOisqjgjH9O_yiBbcW-3zn4tUWqf4mF0

After registering, you will receive a confirmation email containing information about joining the meeting.

 

 

 

Newsletter

La nostra newsletter vi informa gratuitamente su eventi, annunci, mostre e nuove pubblicazioni del Kunsthistorisches Institut in Florenz.

Potrete riceverla gratuitamente, inserendo i vostri dati nei campi:

*Campo obbligatorio

Trattamento dei dati personali

La newsletter viene inviata tramite MailChimp, che memorizza il vostro indirizzo e-mail e il vostro nome per l'invio della newsletter.

Dopo aver compilato il modulo riceverete una cosiddetta e-mail "double opt-in" in cui verrà chiesto di confermare la registrazione. È possibile annullare l’abbonamento alla newsletter in qualsiasi momento (cosiddetto opt-out). In ogni newsletter o nell’e-mail double opt-in troverete un link per la cancellazione.

Informazioni dettagliate sulla procedura di invio e sulle possibilità di revoca sono contenute nella nostra privacy policy.