Conferenza

Lina Bolzoni: I palazzi della memoria. Giulio Camillo e qualche propaggine novecentesca

Partendo dalla antica tradizione dell'arte della memoria, ci si fermerà su Giulio Camillo, il cui progetto condensa in sé i sogni di un'intera età. Poeta, maestro di retorica, interessato alla cabala e all'alchimia, Camillo è amico di Bembo e lodato dall'Ariosto, ha stretti legami con artisti come Tiziano, Serlio, Lorenzo Lotto. Insegue per tutta la vita il sogno faustiano di un teatro della memoria capace di contenere in sé un sapere enciclopedico e insieme di rivelare i segreti della bellezza delle grandi opere d'arte. Si illustreranno nuovi manoscritti venuti alla luce e ci si fermerà su alcuni esempi novecenteschi di palazzi enciclopedici proposti dalla Biennale di Venezia del 2013.

   

Lina Bolzoni dal 1997 è docente di Letteratura italiana presso la Scuola Normale Superiore di Pisa, dove è stata Preside della Classe di Lettere e Filosofia dal 1998 al 2001 . È stata inoltre visiting professor in varie università straniere, fra cui Harvard, UCLA, New York University, il Collège de France, École Normale Supérieure, visiting scholar al Getty Center for the History of Art and the Humanities di Los Angeles (California), e visiting fellow a Christ Church College, All Souls College e Keble College di Oxford. È "honorary member" della Modern Language Association of America, membro della American Philosophical Society, socio straniero dell'Académie des incriptions et belles lettres di Parigi e socio nazionale dell'Accademia Nazionale dei Lincei.  La sua attività di ricerca ha riguardato i rapporti fra letteratura e filosofia fra Cinque e Seicento (con studi su Tommaso Campanella, Francesco Patrizi da Cherso e sulla letteratura utopica), l'oratoria sacra e profana, il poema cavalleresco, l'arte della memoria, il ritratto nella tradizione lirica e figurativa, la tradizione della lettura come incontro e dialogo con gli autori. Fra i suoi libri, si segnalano La stanza della memoria (Torino, Einaudi, 1995), La rete delle immagini. Predicazione in volgare dalle origini a Bernardino da Siena (Torino, Einaudi, 2002), Poesia e ritratto nel Rinascimento (Bari, Laterza, 2008), Il cuore di cristallo. Ragionamenti d'amore, poesia e ritratto nel Rinascimento (Torino, Einaudi, 2010) e Il lettore creativo. Percorsi cinquecenteschi fra memoria, gioco, scrittura (Napoli, Guida, 2012).

27 Gennaio 2015, ore 18:00

Kunsthistorisches Institut in Florenz
Max-Planck-Institut

Palazzo Grifoni Budini Gattai
Via dei Servi 51
50122 Firenze

Newsletter

La nostra newsletter vi informa gratuitamente su eventi, annunci, mostre e nuove pubblicazioni del Kunsthistorisches Institut in Florenz.

Potrete riceverla gratuitamente, inserendo i vostri dati nei campi:

*Campo obbligatorio

Trattamento dei dati personali

La newsletter viene inviata tramite MailChimp, che memorizza il vostro indirizzo e-mail e il vostro nome per l'invio della newsletter.

Dopo aver compilato il modulo riceverete una cosiddetta e-mail "double opt-in" in cui verrà chiesto di confermare la registrazione. È possibile annullare l’abbonamento alla newsletter in qualsiasi momento (cosiddetto opt-out). In ogni newsletter o nell’e-mail double opt-in troverete un link per la cancellazione.

Informazioni dettagliate sulla procedura di invio e sulle possibilità di revoca sono contenute nella nostra privacy policy.