José Burucúa: La rappresentazione figurativa del mito di Ulisse nel Cinquecento: tra scherzo e scienza

Conferenza serale

Due diversi punti di vista sono stati forse i poli tra cui si sono mosse le interpretazioni visive del mito di Ulisse nel secolo XVI: da una parte si ebbe una considerazione scherzosa, quasi buffa, delle avventure e degli "errori" dell'eroe, un atteggiamento verso il racconto dell' Odissea che non soltanto avrebbe dominato il ciclo dipinto da Tibaldi nel Palazzo Poggi a Bologna, ma sarebbe anche prevalso negli affreschi della Galerie d'Ulysse a Fontainebleau , come nella grande scena della morte dei Proci fatta da Luca Cambiaso per il Palazzo della Meridiana a Genova. L'altra corrente interpretativa collegava invece la storia del Nostromo con l'idea tardo-rinascimentale della scienza, nella quale la conoscenza tradizionale di stampo aristotelico poteva intrecciarsi senza difficoltà con la magia, con uno sperimentalismo nuovo e ancora diffuso e, ancor di più, con un corpus di tecniche nuove e di scoperte che venivano accomunate sotto l'insegna di Nuova Reperta da un artista come lo Stradano - un pittore e disegnatore compromesso tra l'altro con cicli decorativi dove affiorava il tema dell' Odissea.

Kunsthistorisches Institut in Florenz - Max-Planck-Institut
Konferenzsaal
Via Giuseppe Giusti 38
50121 Florenz
Dr. Hannah Baader  
Telefon:+39 055 24911-73
E-Mail:baader@...

Newsletter

La nostra newsletter vi informa gratuitamente su eventi, annunci, mostre e nuove pubblicazioni del Kunsthistorisches Institut in Florenz.

Potrete riceverla gratuitamente, inserendo i vostri dati nei campi:

*Campo obbligatorio

Trattamento dei dati personali

La newsletter viene inviata tramite MailChimp, che memorizza il vostro indirizzo e-mail e il vostro nome per l'invio della newsletter.

Dopo aver compilato il modulo riceverete una cosiddetta e-mail "double opt-in" in cui verrà chiesto di confermare la registrazione. È possibile annullare l’abbonamento alla newsletter in qualsiasi momento (cosiddetto opt-out). In ogni newsletter o nell’e-mail double opt-in troverete un link per la cancellazione.

Informazioni dettagliate sulla procedura di invio e sulle possibilità di revoca sono contenute nella nostra privacy policy.