Abendvortrag

Lucia Simonato: A seconda del punto di vista. Episodi di critica berniniana tra fine Ottocento e primo Novecento

(Foto: Giandonato Tartarelli/SNS)

La conferenza prenderà in considerazione diversi episodi di ricezione berniniana tra fine Ottocento e primo Novecento. Tenendo sullo sfondo la nuova attenzione per l'arte barocca della Kunstwissenschaft tedesca, verranno messi a fuoco aspetti di display e di fortuna fotografica delle opere berniniane, così come vicende espositive poco note e vari testi dell'epoca dedicati allo scultore seicentesco alla luce della crescente curiosità di letterari e artisti europei per la sua produzione e la sua figura. Analizzando in particolar modo il contesto degli sforzi italiani, tra riallestimento urbano della capitale e vacillazioni teoriche, tesi ad identificare (dopo la presa di Roma) in Bernini un nuovo eroe nazionale, si cercherà dunque di offrire anche un inedito punto di osservazione, propositivo e privilegiato, per tornare a riflettere sul grande artista e sulla complessità storica della sua definizione critica.

 

Lucia Simonato si è formata alla Scuola Normale Superiore, dove attualmente è ricercatrice ed insegna come professoressa aggregata. È stata borsista post-dottorale al Kunsthistorisches Institut, Paul Mellon Visiting Senior Fellow al CASVA di Washington DC (2013), Chercheuse invitée dell'INHA di Parigi (2016) e nel prossimo autunno sarà ospite a Villa I Tatti come Wallace Fellow. Si è occupata di scultura barocca, letteratura artistica europea tra Sei e Settecento, committenza pontificia in età moderna. Tra le sue pubblicazioni si possono ricordare le due monografie «Impronta di Sua Santità». Urbano VIII e le medaglie (2008) e Bernini scultore. Il difficile dialogo con la modernità (2018); tra i volumi che ha curato Die Künstler der «Teutschen Academie» von Joachim von Sandrart: Aus aller Herren Länder, insieme a Susanne Meurer e Anna Schreurs-Morét (2015), e Il cardinale Gianfrancesco Albani e le arti tra Roma e Urbino. Il ritratto ritrovato, in occasione della mostra omonima organizzata ad Urbino nell'estate 2017.

11. Juni 2019, 18:00 Uhr

Kunsthistorisches Institut in Florenz – Max-Planck-Institut

Palazzo Grifoni Budini Gattai
Via dei Servi 51
50122 Firenze

Newsletter

Unser Newsletter informiert Sie kostenlos über Veranstaltungen, Ausschreibungen, Ausstellungen und Neuerscheinungen des Kunsthistorischen Instituts in Florenz.

Wenn Sie unseren Newsletter beziehen möchten, tragen Sie bitte Ihren Namen und Ihre E-Mail-Adresse ein:

*Pflichtfeld

Hinweise zum Versandverfahren

Der Versand der Newsletter erfolgt mittels MailChimp, bei dem Ihre E-Mail-Adresse und Ihr Name zum Versand der Newsletter gespeichert werden.

Nach Ausfüllen des Formulars erhalten Sie eine sog. Double-Opt-In-E-Mail, in der Sie um Bestätigung der Anmeldung gebeten werden. Sie können dem Empfang der Newsletter jederzeit widersprechen (sog. Opt-Out). Einen Abmeldelink finden Sie in jedem Newsletter oder der Double-Opt-In-E-Mail.

Ausführliche Informationen zum Versandverfahren sowie zu Ihren Widerrufsmöglichkeiten erhalten Sie in unserer Datenschutzhinweis.