Mostra online

Fotografie di un antiquario. La raccolta di Elia Volpi

Una mostra online della Fototeca del Kunsthistorisches Institut in Florenz - Max-Planck-Institut

Tra fine Ottocento e inizio Novecento Firenze era tra i centri del commercio di antiquariato artistico. Collezionisti e direttori di musei europei e americani visitavano la città sull'Arno o si avvalevano dei contatti in loco per acquisirvi opere, soprattutto del Medioevo e del Rinascimento italiani, per le loro collezioni. Tra gli antiquari più affermati del tempo erano annoverati sia l'illustre Stefano Bardini, sia Elia Volpi. Quest'ultimo non era solo un commerciante di successo: le sue attività spaziavano dalla pittura, al restauro al collezionismo. L'esame del suo lascito fotografico, donato in parte dagli eredi di Volpi alla Fototeca del Kunsthistorisches Institut a Firenze nel 1983 (altro materiale è conservato a Palazzo Davanzati, a Firenze) nonché oggetto di questa mostra online, non permette solo di ricostruire tappe importanti della biografia di Volpi bensì risulta istruttivo a livello generale circa l'utilizzo dello strumento fotografico nell'ambito del commercio antiquario. Ne sono traccia non trascurabile i numerosi segni d'uso sulle immagini. Durante la preparazione della mostra si è pertanto evitato di restaurare "digitalmente" le fotografie in parte danneggiate poiché il compito di un archivio fotografico non consiste nell'occultare la materialità degli oggetti, ma, al contrario, nell'evidenziarla e renderla accessibile alla ricerca nella sua autenticità.

alla mostra online

Avviso

Questo evento viene documentato fotograficamente e/o attraverso riprese video. Qualora non dovesse essere d’accordo con l’utilizzo di immagini in cui potrebbe essere riconoscibile,  da parte del Kunsthistorisches Institut in Florenz a scopo di documentazione degli eventi e di pubbliche relazioni (p.e. social media) la preghiamo gentilmente di comunicarcelo.

Newsletter

La nostra newsletter vi informa gratuitamente su eventi, annunci, mostre e nuove pubblicazioni del Kunsthistorisches Institut in Florenz.

Potrete riceverla gratuitamente, inserendo i vostri dati nei campi:

*Campo obbligatorio

Trattamento dei dati personali

La newsletter viene inviata tramite MailChimp, che memorizza il vostro indirizzo e-mail e il vostro nome per l'invio della newsletter.

Dopo aver compilato il modulo riceverete una cosiddetta e-mail "double opt-in" in cui verrà chiesto di confermare la registrazione. È possibile annullare l’abbonamento alla newsletter in qualsiasi momento (cosiddetto opt-out). In ogni newsletter o nell’e-mail double opt-in troverete un link per la cancellazione.

Informazioni dettagliate sulla procedura di invio e sulle possibilità di revoca sono contenute nella nostra privacy policy.