Seminar

Matteo Motolese: Italiano lingua delle arti nell'Europa tra Cinque e Seicento

Maniera, ritratto, facciata, disegno sono solo alcune tra le parole italiane che, nel corso dei secoli, sono entrate nelle lingue europee per definire stili, dettagli architettonici, tecniche figurative. Una penetrazione profonda che, in molti casi, ha contribuito a formare il gusto e mutare la percezione dei fatti artistici. Partendo dal volume Italiano lingua delle arti. Un'avventura europea (1250-1650), il seminario sarà dedicato a illustrare alcune testimonianze significative della presenza dell'italiano come lingua di riferimento in campo artistico e architettonico nell'Europa del Cinquecento e della prima metà del Seicento.

 

Matteo Motolese (Roma, 1972) insegna Linguistica italiana all'Università 'La Sapienza' di Roma. Nei suoi studi si è occupato principalmente di lingua letteraria e di linguaggi specialistici nel Rinascimento. Dirige, insieme ad Emilio Russo, un ampio censimento dei manoscritti autografi degli scrittori italiani (Autografi dei letterati italiani, Roma, Salerno Editrice, 2009-), di cui è stata recentemente pubblicata una versione digitale (www.autografi.net). Tra i suoi ultimi volumi Italiano lingua delle arti. Un'avventura europea 1250-1650 (Bologna, il Mulino), la curatela con Giuseppe Antonelli e Lorenzo Tomasin, della Storia dell'italiano scritto (3 voll., Roma, Carocci, 2014), e – appena pubblicato – Scritti a mano. Otto storie di capolavori italiani da Boccaccio a Eco (Milano, Garzanti, 2017).

May 11, 2017, 2:30pm

Kunsthistorisches Institut in Florenz
Max-Planck-Institut

Palazzo Grifoni Budini Gattai
Via dei Servi 51
50122 Firenze

Newsletter

Our Newsletter provides you with free information on events, tenders, exhibitions and recent publications from the Kunsthistorisches Institut in Florenz.

If you would like to receive our newsletter, please enter your name and e-mail address:

*required field

Notes on the content of the newsletter and transit procedures

This letter is sent via MailChimp, where your e-mail address and name will be saved for sending the newsletter.

Once you have completed the form, you will receive a "Double-Opt-In-E-Mail," in which you are asked to confirm your registration. You can cancel your subscription to the Newsletter at any time ("Opt-out"). You will find an unsubscribe link in every Newsletter and in the Double-Opt-in-E-Mail.

You will receive detailed information about transit procedures and your withdrawal options in our privacy policy.