Prof.ssa Alessandra Giannotti

Gastwissenschaftlerin

Laureata presso l'Università di Urbino in Lettere moderne, ha conseguito la specializzazione in Storia dell'arte presso l'Università di Roma La Sapienza e il Dottorato in Storia dell'arte all'Università di Perugia. È stata borsista alla Fondazione Roberto Longhi di Firenze e alla Fondazione Giorgio Cini di Venezia.
È Professore associato di storia dell'arte moderna all'Università per Stranieri di Siena, dove dirige il Centro studi sul paesaggio in Toscana PaTos. Fa parte del comitato promotore del Centro Studi per la Storia dello stucco in età moderna e contemporanea presso l'Università della Svizzera italiana e membro del Comitato Scientifico istituito dal Polo Museale Toscano per il progetto di riallestimento delle fontane delle Ville medicee di Castello e Petraia. Ha partecipato ai progetti ministeriali PRIN "Il modello italiano. Scultori italiani all'estero 1450-1650" (2007-2008) e "Verso un catalogo sistematico generale del Museo Nazionale del Bargello in Firenze" (2015-2018).
Ha curato numerose mostre, tra le più recenti: Federico Barocci 1535-1612. L'incanto del colore. Una lezione per due secoli (Siena, Santa Maria della Scala, 2009), Puro semplice e naturale nell'arte a Firenze tra Cinque e Seicento (Firenze, Galleria degli Uffizi, 2014), Alfonso Lombardi. Il colore e il rilievo (Bologna, Pinacoteca Nazionale, 2020). Ha pubblicato numerosi saggi dedicati alla pittura e alla grafica tosco-marchigiana (Raffaellino del Colle, Cherubino e Giovanni Alberti, Raffaello Schiaminossi, Giovan Battista Mercati, Federico Barocci) e da molti anni indaga la scultura fiorentina del Cinquecento (Willem Tetrode, Niccolò Tribolo, Francesco da Sangallo, Stagio Stagi, Alfonso Lombardi), organizzando diversi convegni in Italia e all'estero. Nel 2007 ha edito con l'editore Olschki: Il teatro di natura. Niccolò Tribolo e la nascita di un genere. La scultura di animali nella Firenze del Cinquecento. Ha ultimato la stesura del volume Devotion at Home in the Renaissance: Understanding Terracotta Sculptures in Sixteenth-Century Florence.

  • Scultura Toscana del Cinquecento.
  • Palazzo Vecchio a Firenze e le sue decorazioni scultoree in stucco.

Newsletter

Unser Newsletter informiert Sie kostenlos über Veranstaltungen, Ausschreibungen, Ausstellungen und Neuerscheinungen des Kunsthistorischen Instituts in Florenz.

Wenn Sie unseren Newsletter beziehen möchten, tragen Sie bitte Ihren Namen und Ihre E-Mail-Adresse ein:

*Pflichtfeld

Hinweise zum Versandverfahren

Der Versand der Newsletter erfolgt mittels MailChimp, bei dem Ihre E-Mail-Adresse und Ihr Name zum Versand der Newsletter gespeichert werden.

Nach Ausfüllen des Formulars erhalten Sie eine sog. Double-Opt-In-E-Mail, in der Sie um Bestätigung der Anmeldung gebeten werden. Sie können dem Empfang der Newsletter jederzeit widersprechen (sog. Opt-Out). Einen Abmeldelink finden Sie in jedem Newsletter oder der Double-Opt-In-E-Mail.

Ausführliche Informationen zum Versandverfahren sowie zu Ihren Widerrufsmöglichkeiten erhalten Sie in unserer Datenschutzhinweis.