Indirizzo

Fototeca del Kunsthistorisches Institut in Florenz

Palazzo Grifoni Budini Gattai
Via dei Servi 51
50122 Firenze
Tel.: +39 055 216707
Fax: +39 055 2176751

Indirizzo postale:
Via G. Giusti 44
50121 Firenze

Orari di apertura

La Fototeca in Palazzo Grifoni osserva il seguente orario di apertura:

lunedì–venerdì: ore 10.00-19.00

I frequentatori in possesso di una tessera del KHI valida possono accedere a Palazzo Grifoni dall’ingresso di Via dei Servi 51 (citofono "Photothek")

Orario d'apertura estivo

Si avvisano le gentili frequentatrici e i gentili frequentatori che dal 31 luglio al 1 settembre 2017 l'istituto osserverà il seguente orario d'apertura:

Biblioteca: dalle ore 10:00 alle ore 18:00
Fototeca: solo su richiesta (Per fissare un appuntamento si prega di chiamare il seguente numero: +39 055 24911-1.)

Inoltre Vi preghiamo di tenere presente che nel mese di agosto non sarà effettuato il servizio tessere. Confidiamo nella Vostra comprensione. L'ultimo Servizio Tessere avrà luogo il 27 luglio e riprenderà il 12 settembre 2017.

Contatto

Dr. Costanza Caraffa
Costanza Caraffa
Head of photo library
Phone: +39 055 24911-64
Fax: +39 055 24911-40
Links: Opac

Fototeca

Fin dalla fondazione del Kunsthistorisches Institut in Florenz nel 1897 fu concepita la Fototeca come dipartimento autonomo deputato alla creazione di una "collezione il più completa possibile di immagini fotografiche di dipinti, sculture ed edifici italiani".

Da oltre un secolo la Fototeca raccoglie materiale fotografico prevalentemente sull'arte italiana dalla tarda antichità fino all’età moderna. La collezione di oltre 610.000 fotografie si è sviluppata parallelamente ai progetti scientifici dell'Istituto.
Il passaggio alle "nuove tecnologie" (catalogazione elettronica, fotografia digitale, strumenti di visualizzazione e presentazione online) influenza ormai da anni le attività della Fototeca. Tuttavia proprio l'avvento dell'era digitale ha anche affinato la sensibilità degli studiosi per la dimensione storica della fotografia analogica. Così anche il patrimonio storico della Fototeca è divenuto oggetto di interesse scientifico. Grazie alla sua lunga storia, la Fototeca possiede fotografie storiche ed in parte rare, così come fotografie provenienti da lasciti e donazioni di eminenti storici dell'arte, che acquistano oggi particolare valore in quanto oggetto di ricerca. L'acquisizione, la conservazione e l'ampliamento delle strutture di alto valore storico-scientifico sono quindi di fondamentale importanza per la Fototeca quanto l'impiego e il costante sviluppo dei più aggiornati strumenti tecnologici.

Nuclei tematici

La Fototeca mette a disposizione, per scopi di ricerca, materiale fotografico relativo prevalentemente all’arte italiana dalla tarda antichità fino all'età moderna, con una particolare attenzione verso l'Italia centrale e settentrionale. Fin da principio l'intento è stato quello di realizzare una documentazione il più capillare possibile di opere di generi ed epoche differenti. Sono particolarmente ben forniti quei settori per tradizione al centro delle attività di ricerca dell'Istituto, come ad esempio l'arte della Toscana o la sezione della pittura italiana dal medioevo fino al XIX secolo. Accanto al focus sull'arte italiana, il patrimonio è arricchito da singole sezioni indipendenti. Una di queste "isole di immagini" è dedicata alla documentazione dell'arte medievale in Georgia.

Ampliamento dei fondi fotografici

Il patrimonio della Fototeca viene accresciuto sistematicamente tramite campagne fotografiche, acquisti (foto analogiche e digitali, negativi), lasciti e donazioni. Le campagne fotografiche digitali si concentrano sulla documentazione di monumenti di difficile accesso, come palazzi privati e ville a Firenze e dintorni. Per la realizzazione di campagne fotografiche a tema la Fototeca collabora con musei fiorentini come la Galleria dell'Accademia, il Giardino di Boboli, il Bargello. Nell'ambito del progetto Cenobium vengono fotografati ed esaminati capitelli romanici dei chiostri di area mediterranea.

La Fototeca Digitale offre immagini provenienti da diverse fonti: campagne fotografiche digitali, acquisti digitali, digitalizzazioni di negativi del nostro archivio. Circa 50.000 immagini digitali in alta definizione sono gratuitamente accessibili in internet.

Organizzazione della Fototeca

Il patrimonio della Fototeca, in consultazione a scaffale libero, è ordinato in quattro settori tematici principali: Architettura, Scultura, Pittura e Arti minori. Le fotografie sull'arte antica (architettura, scultura, pittura, mosaici) costituiscono un settore a sé stante.

La sezione Architettura è suddivisa anzitutto per epoche. All'interno di queste le fotografie di architettura italiana sono ordinate per regioni (da nord a sud) e, all'interno delle regioni, sono ripartite in ordine alfabetico per località. Questa sezione contiene inoltre i settori: urbanistica, disegni di architettura, arte dei giardini, museologia, scenografia e architettura estera; quest'ultima è suddivisa, all'interno di ogni nazione, in ordine alfabetico per località.

Le sezioni Pittura e Scultura sono entrambe ordinate per epoche. All'interno di ogni epoca si trovano innanzitutto le fotografie di opere di artisti dall'identità anagrafica nota, collocati in ordine alfabetico; seguono le opere anonime, disposte in ordine topografico in base al loro luogo di conservazione.

Disegni, stampe e miniature sono ugualmente inclusi in questa sezione. Della sezione Pittura fanno parte anche due settori dedicati ai ritratti ed agli autoritratti degli Uffizi. La sezione Arti minori è suddivisa innanzitutto secondo il tipo ed il materiale degli oggetti ed all'interno di ciascuna categoria è ordinata in base alle epoche.

Oltre al formato standard a consultazione libera fanno parte del patrimonio anche fotografie in grande formato, ordinate secondo gli stessi criteri dei rispettivi generi. Queste fotografie sono soggette, per motivi di conservazione, a particolari criteri di consultazione. Lo stesso vale anche per le circa mille stampe che risalgono alla fase iniziale della Fototeca.

Un ulteriore strumento per la ricerca nella Fototeca (per immagini acquisite fino al 1993) è il catalogo cartaceo.

 
loading content