Mostra online

Ramboux. Tra arte e storia dell'arte

Una mostra online della Fototeca del Kunsthistorisches Institut in Florenz
a partire dal 20 novembre 2017

Johann Anton Ramboux (1790-1866) ha segnato in modo duraturo la ricerca storico-artistica con le sue copie di dipinti e affreschi italiani. Generazioni di artisti, critici e storici dell'arte hanno lavorato con il suo museo di copie, le cui basi furono poste durante i viaggi in Italia compiuti da Ramboux tra il 1816 e il 1843. I suoi disegni, ricalchi, litografie e acquerelli, tratti in particolare da opere d'arte medievali, rappresentarono in molti casi le uniche fonti iconografiche a disposizione risalenti a quell'epoca, prima che le copie realizzate davanti agli originali fossero sostituite dalle fotografie. I fogli di Ramboux furono apprezzati all'epoca da storici dell'arte come Karl Friedrich von Rumohr, Franz Kugler o Johann David Passavant, soprattutto per la loro 'fedeltà all'originale'. I lavori di Ramboux sono oggi sparsi in vari musei e si trovano inoltre in gran numero in archivi iconografici in forma di riproduzioni fotografiche. Nella Fototeca del Kunsthistorisches Institut in Florenz queste riproduzioni sono archiviate insieme a fotografie storiche e moderne delle varie opere, allo scopo di permettere lo studio dei dipinti o degli affreschi in modo diacronico, nel senso della loro ricezione storica, e intermediale. Per questa ragione le fotografie di acquerelli, disegni e litografie di Ramboux tratti dagli affreschi di Giotto ad Assisi non si trovano ad esempio nella sezione dedicata alla 'Pittura tedesca del XIX secolo', ma sotto l'artista 'Giotto' all'interno della sezione 'Pittura, Gotico'.

L'esposizione online dedicata a Ramboux è stata stimolata dalla mostra Ramboux - Italien so nah tenuta al Clemens-Sels-Museum di Neuss del 2016, ed è sorta in collaborazione con la Biblioteca del Kunsthistorisches Institut in Florenz, Wolfgang Loseries e il Museum Kunstpalast, Düsseldorf. Quest'ultimo, attraverso i suoi 'prestiti digitali' degli acquerelli di Ramboux, ha arricchito in modo straordinario la mostra online, concentrata su litografie e fotografie tratte dal patrimonio della Fototeca, della Biblioteca e da collezione privata.

 
loading content